Tecniche in sperimentazione ( Presepe o Diorama)

qui di volta in volta metterò le varie tecniche sperimentate di persona

dove la mia fantasia si sbizzarrisce.

I materiali utilizzati sono facilmente reperibili ed economici,grazie ad essi è possibile con l'ausilio della fantasia creare lavori sempre piu ad effetto!!!

parete di pietra Presepe Diorama
parete di pietra Presepe Diorama
invecchiamento pietre
Costruire una macchina che genera fumo:

Occorre un barattolo in vetro della capienza di 250 cl. (uno di quelli per la confettura)Figura1, olio di vasellina (va benissimo quello che si adopera a livello enologico), un pezzo di filo di tungsteno (potere recuperarlo dalla resistenza di qualche fono vecchio), un mammout in ceramica o una spina elettrica sempre in ceramica (possibilmente da 16 Ampere), due tubicini di rame del diametro di 4/6 mm. lunghi 10 cm. (io ho adoperato quello dei frigoriferi), un traformatore di tensione 220/6 Volts (almeno 5/6 Ampere), un pezzo di tubo in plastica della lunghezza che necessita alla bisogna (va benissimo quello adoperato per la benzina delle moto o delle auto, facile da recuperare in qualche sfascio, oppure i tubi piu' grandi che portano acqua ai tergicristalli), un minicompressore di aria si può adoperare una di quelle che ossigena l'acqua negli acquari oppure una di quelle che fanno la stessa funzione che adoperano i pescatori per ossigenare l'acqua ai pesciolini vivi, si può acquistare presso un negozio che vende articoli per la pesca. Il primo funziona a corrente di rete, mentre l'altro a pile oppure si può alimentare con un alimentatore della stessa tensione.
Passiamo adesso alla realizzazione della nostra macchina. Prima di tutto dovete montare il mammout o la spina elettrica sul coperchio del barattolo praticando due fori in corrispondenza dei buchi del mammout o della spina e poi fisatelo con una vite non dimenticando di mettere del silicone che resite alle alte temperature tra il coperchio e la spina o mammout, questo una volta essiccato diventa come una quarnizione. Figura2 Adesso con l'aiuto di un trapano pratichiamo sul coperchio due fori dello stesso diametro dei tubicini in rame, innestiamoli nei fori facendoli entrare per circa un centimetro e poi saldiamoli con un saldatore a stagno. Prendiamo ora il filo di tungsteno e prima di tagliarlo colleghiamo ad un capo uno dei cavi della tensione proveniente dal trasformatore, l'altro cavo della tensione poggiamo all'altra estremità del filo di tungteno (della lunghezza di un metro e mezzo circa), adesso se avete collegato il trasformatore alla rete elettrica dovreste notare che il tungsteno si riscalda, dovete scorrere lungo il filo diminuendo la distanza e noterete che il filo di tungsteno comincia ad essere incandescente, attenzione non dovete farlo diventere incandescente ma, soltanto farlo diventare rosso, state attenti a non scottarvi. Adesso che si è capiti quale deve essere la lunghezza giusta possiamo tagliare il tungteno e piegarlo parecchie volte su se stesso e avvolgero come sono fatti comunemente i fili di lana (il tutto deve risultare di una lunghezza pari a quella della profondità del barattolo. Ora pieghiamolo a forma di (Figura3) e avvitiamolo al mammout o spina montato precedentemente sul coperchio del barattolo (da tener presente che il filo di tungsteno deve andare all'interno del barattolo). Collegare i fili che escono dal trasformarore alle estremità del mammut o della spina, riempite per matà il barattolo con olio di vasellina accerdandosi che il filo di tungsteno sia immerso nell'olio. Colleghiamo il minicompressore al tubo di rame tramite il tubo il plastica (non ha importanza su quale tubo di rama lo colleghiate). Colleghiamo l'altro tubo di plastica all'altro tubo in rame e posizionatelo sotto il punto fuoco. Collegate i cavi della corrente alla presa elettrica e il tutto funzionerà (potete usare una ciabatta elettrica multiprese se è possibile con interruttore incorporato, sarà utile per spegnere il tutto quando non serve, altrimenti rischiate di riempire la casa di fumo). Se eventualmente l'odore non è di vostro gradimento potete aggiungere all'olio qualche goccia di essensa di profumo. Sono certo che con questo effetto stupirete i vostri amici. 
Voglio ricordarvi di fare molta attenzione quando si lavora con tensioni elettriche, se non avete il giusto grado di preparazione fatevi aiutare da qualche amico competente.
Buona realizzazione. 

Clicca per ingrandire
Figura 1
Esempio di una macchina che
genera fumo

Sono sicuro che con un pò di
fantasia
 apporterete delle 
modifiche a questa
 macchina.


Figura 2
Vista Superiore del tappo.

Clicca per ingrandire
Figura 3
Vista laterale del coperchio. 

Clicca per ingrandire
Figura 4
Progetto inviatoci da Luigi

A) Trasformatore o Alimentatore 
220V-6V 5A.
B) Mini-Compressore.
C) Presa elettrica 
(in parole povere due connettori 
con base in ceramica per alte 
temperature.
D) Tubi (per la fuoriuscita del fumo).
E) Filo di Tungsteno.
F) Olio di Vasellina.

Colorare le rocce del nostro presepe o diorama

I colori sono di tipo acrilico e vengono passati quando ancora sono freschi senza aspettare l asciugatura completa  e questo è il risultato

chiaramente devo aggiungere alcune zone di verde e muffe varie... il tutto sarà poi arricchito con della vegetazione,spero che vi piaccia