Come costruire un presepe

Passo passo Lampione a braccio rustico per presepe

Come costruire un presepe

Materiale:

  • foglio di rame(si trova in cartoleria attrezzata)
  • compasso
  • righa
  • colla bicomponente effetto metalli
  • polistirene estruso
  • vecchia copertina di un CD o DVD in plastica trasparente
  • tubicino rame
  • Minilucciolae o LED

Creare spugne di varie granometrie per modellismo ferroviario o presepismo

Solitamente una confezione di spugnette per modellismo costa all incirca 5 euro;per poter risparmiare questa somma ho deciso di sperimentare questa tecnica:

Occorrenti:

  • Reperire della GOMMA PIUMA(O SPUGNA DA TAPPEZZIERI)
  • un vecchio frullatore
  • e ideare diversi setacci di dimensioni diverse

Svolgimento Vi illustro due metodi:

  • Immergere i pezzi di spugna in un contenitore con acqua e colori acrilici che avremo scelto in un momento precedente
  • Successivamente bisogna asciugare per bene i pezzi di spugna per poi procedere con la tritatura nel frullatore
  • Infine passare la miscela di spugne a setaccio,partendo dal setacciio più piccolo
  • Richiudere il tutto in appositi contenitori
  • La seconda opzione consiste nell aggiungere i pigmenti colorati durante la tritatura nel frullatore.
  • Per fissare omogeneamente il colore alla gomma piuma necessitiamo della colla di coniglio. Questa procedura la consiglio per la creazione di secondi piani o per sottoboschi

Vi posto alcune immagine per illustrarvi l’importanza di questo materiale:

 

Guida per realizzare un fondale o terzo piano in un presepe diorama

Questa è una guida base per la realizzazione di fondali.

Un elemento che dobbiamo tener presente è che la maggior parte dei fondali hanno una forma a semicerchio perchè tale è la nostra percezione del panorama.

Per poter dare una forma al fondale aiutatevi con pezzi di scarto,per tenere ben salde le varie parti aiutatevi con colla vinilica o con stuzzicadenti prima di procedere con la gessatura.

una volta creato l abbozzo create la pastura di gesso (con tecnica catalana)e  con l aiuto di una spatola procedere. Fate la catena montuosa più lontana crando delle onde a mo do di monti e una volta in reazione il gesso lisciate i monti lontani fino e man mano che si avvicina ai monti più vicini fate intravedere alcune lavorazioni delle rocce

Per le rocce antestanti usate cortecce di larice,successivamente applicate il gesso servendovi di un pennellino per uniformare il tutto

Dimensioni del panorama larghezza 55 – profondita 25

A causa dell oscurità delle foto postate non sarà possibile ammirare perfettamente il riultato finale,per questo mi scuso con tutti voi.

Il colore di fondo di un terzo piano si ottiene miscelando il blu oltremare con un pò di terra d ombra naturale.Applicate il colore senza abbondare.Utilizzate un pennello con setole morbide,e dipingete con pennellate orizzontali.

Successivamente con un pennello asciutto ci sarà un ulteriore passaggio con colore asciutto e borotalco.

 

Passiamo alla tecnica pennello asciutto. creamo un viola con questi colori: bianco, blu e rosso con questo colore si passa sulle seconde catene montuose pi lontane. una volta ssciutto schiaritelo un altro po con lo stesso colore con aggiunta di un altro pò di bianco.

Finalmente siamo arrivati alla pittura! Questa espressione non è dovuta al fatto che creare e modellare le montagne e le mura del presepe sia stato brutto, lo dico semplicemente perché vedere tutto a colori è un’altra cosa, le figure iniziano davvero ad emergere e diventa tutto più bello.

Finito il prologo introduttivo, voglio passare subito all’azione!

Quali sono i materiali per dipingere le montagne ed i muri del presepe?

Materiali

Ci serviranno sicuramente questi “ingredienti“:

  • Smalto all’acqua, confezione da un litro per essere più che sicuri di farcela.
  • Colori a tempera.
  • Pennelli di diverso spessore.
  • Siringa grande da 100ml.
  • Barattoli con acqua, utili per pulire i pennelli.
  • Panno/Straccio, per asciugare i pennelli dopo averli puliti.
  • Bicchieri e piattini di plastica, come contenitori per la pittura.

dipingere-montagne-e-mura-del-presepe-1

Se avete fatto la spesa, possiamo procedere con i diversi passaggi di questo tutorial.

Travaso smalto all’acqua nei bicchieri

Sembra un processo facile, ma da come dimostrerò anche in video, se non lo facciamo utilizzando la siringa è molto facile che sporchiamo il piano di appoggio con la pittura che gocciola.

dipingere-montagne-e-mura-del-presepe-2

dipingere-montagne-e-mura-del-presepe-3

Per cui vi consiglio di usare la siringa o un altro metodo ingegnoso!

Creare i colori di Betlemme

Betlemme è una cittadina mediorientale che presenta un clima secco, per cui la terra e le rocce hanno un colore prevalentemente chiaro, che diventa più scuro in prossimità di punti d’ombra o in presenza di acqua.

Ecco perché la prima tinta sarà un giallo/ ocra con toni di rosso.

dipingere-montagne-e-mura-del-presepe-4 dipingere-montagne-e-mura-del-presepe-5

Creato il primo colore che definiamo colore di fondo, possiamo procedere alla creazione delle tonalità adiacenti, un colore scuro per i punti d’ombra ed un colore chiaro per i punti di luce.

dipingere-montagne-e-mura-del-presepe-6

dipingere-montagne-e-mura-del-presepe-7

Con quale colore iniziare?

A questa domanda voglio rispondere con due video differenti, l’uno dove procedo in quest’ordine:

  • Colore di fondo
  • Colore scuro
  • Colore chiaro

e l’altro dove procedo nell’ordine:

  • Colore scuro
  • Colore di fondo
  • Colore chiaro

Volendo seguire gli insegnamenti artistici, bisogna procedere dapprima con le tinte scure, per poi avanzare verso colori più chiari.

Tuttavia fare in questo modo significherebbe aggiungere delle ombre su di un materiale che ancora non si visualizza bene ed è tutto bianco (colore del polistirolo). Per cui non è sempre facile!

Per questa ragione vi mostrerò tutti e due i procedimenti nei video tutorial sulla pitturazione del presepe.

Ombra, luci ed intonaco

Con la tinta di fondo ho realizzato la maggior parte dell’ambientazione, ovvero terra e roccia.

Con la tinta scura ho realizzato le ombre.

Mentre con la tinta chiara ho realizzato sia i colpi di luce solare sulla roccia, sia l’intonacoche ricopriva le facciate delle case, che erano anticamente realizzate in quel colore bianco sporco, con toni giallastri.

dipingere-montagne-e-mura-del-presepe-8 dipingere-montagne-e-mura-del-presepe-9

Dipingere le mura

Per le mura il discorso non cambia, nelle insenature proponiamo la tinta scura, poi i mattoni li realizziamo della tinta di fondo ed applichiamo i colpi di luce con la tinta chiara.

dipingere-montagne-e-mura-del-presepe-10

Seguimi sul mio profilo

Seguimi su Twitter

Seguici su Facebook